Tutto sul vermicomposting

Una definizione: il vermicomposting è la digestione dei rifiuti alimentari organici da parte dei vermi, che li trasformano in fertilizzante di alta qualità per il giardinaggio urbano autonomo e Zero Waste.

L'amico della vita urbana

 

Il vermicomposting, chiamato anche "vermicomposting" dai nostri amici belgi e del Quebec, è in realtà la cacca dei vermi da compost! In termini più scientifici, questo processo naturale di bio-ossidazione permette di trasformare e stabilizzare la materia organica inutilizzata (compresi i nostri rifiuti di cucina) in elementi utili per nutrire le piante grazie all'azione dei vermi del compost, aiutati da alcuni microrganismi.

 

Il risultato è un prodotto stabile e maturo, di colore nero e di aspetto grumoso, con un buon odore di sottobosco e di terra fresca.

 

Il vermicomposting ha avuto origine nei Paesi di lingua inglese (Stati Uniti, Canada e Quebec, Australia e Nuova Zelanda) negli anni '50 e da allora si è sviluppato in Europa, India, Asia e persino in Africa.

 "Il principe lombrico e la bella addormentata sul suolo addormentato"*

 

Dietro i lombrichi c'è un sistema organizzato, mutualista e funzionale: la drilosfera. Questo è il nido del verme e questo funziona come la Bella Addormentata che un Principe sveglia. Nel ruolo delle Belles: microrganismi (batteri), capaci di digerire buona parte di tutti gli elementi organici naturali, ma incapaci di muoversi per un tempo molto lungo una volta che questo cibo è stato consumato. Infatti, una volta ingerito tutto questo cibo, si addormentano profondamente e si sveglieranno solo alcuni mesi dopo...

Poi arrivano i Principi Azzurri, sotto l'insolita apparenza di invertebrati del suolo, anellidi e insetti. Problema: se si muovono molto bene, soffrono di non riuscire a digerire i detriti di cui si nutrono! I nostri amici i batteri, ingeriti dal principe assenzio con un po' d'acqua, terra e mescolati con un po' di muco intestinale, si sveglieranno e contribuiranno a questa digestione! 

 

*Patrick Lavelle, professore presso l'Università di Parigi 6

 

Vermicomposting è il migliore!

 In poche parole: sans odeur ♦ facile à utiliser ♦ pas contraignant ♦ pour toute saison ♦ pour tous les appétits ♦ facile à entretenir ♦ un lombricompost plus riche ♦ de l’engrais liquide gratuit ♦ tout à froid : pas de fermentation ♦ la récolte: un jeu d’enfant …

 

Vermicompost e compost: quali sono le differenze?

Vermicomposting, funziona tutto l'anno!

 

Il compostaggio non può essere praticato tutto l'anno: ad esempio, in inverno il compostaggio è molto più lento. Inoltre, se l'inverno è molto rigido, il ghiaccio impedisce ai microrganismi e ai vermi del compost di venire al lavoro: il sistema rallenta e i rifiuti non vengono più decomposti, a differenza del vermicomposting, che non conosce le stagioni.

Vermicomposting è inodore!

A differenza del compostaggioIl vermicomposting non ha un cattivo odore. Sono i vermi che, grazie agli enzimi contenuti nel loro intestino, eliminano l'odore di decomposizione.
dei rifiuti digerendoli. Il loro movimento incessante fornisce l'ossigeno necessario per aerare il vermicompost e impedisce lo sviluppo di nuovi batteri (chiamati anche anerobias). Sono loro che puzzano!
L'unico odore associato ad un vermicompositore è quel delizioso odore di humus che si sente quando si cammina nel sottobosco....huuuuum!

Fertilizzante liquido libero di altissima qualità!

 

Con un bidone di raccolta in media di 10 litri di fertilizzante liquido per anno e per persona, 40 litri per una famiglia di 4 persone; presto vedrete il vostro appartamento, balcone e giardino si trasformano in una giungla.
Inoltre è naturale al 100% e molto ricco di sostanze nutritive naturalmente presenti: fosforo, potassio, calcio, sodio, magnesio, ferro, zinco, manganese, rame, alluminio... Non è quindi necessario aggiungere sostanze chimiche dannose per il suolo e le piante, pratica comune tra gli industriali.

Vermicompost, più ricco di compost!

 

Il vermicompost è il miglior ammendante organico, naturale e biodinamico: derivante dalla digestione di un animale vivo, è stabile e direttamente assimilabile dalle piante, a differenza del compost, che si ottiene per fermentazione e può richiedere diversi mesi per stabilizzarsi. Il vermicompost arricchisce il terreno più velocemente del compost con i vermi. Sono i più fedeli amici dei giardinieri e delle piante! In effetti, il vermicompost è un emendamento, che arricchisce generosamente il terreno essendo direttamente assimilato dalle piante. Senza rischio di bruciare i giovani germogli o le radici, può essere utilizzato puro o mescolato con terra o compost.

Minimi interventi

 

Il compostaggio tradizionale richiede l'intervento dell'uomo per accelerare il processo di degradazione: agitando e rimescolando i rifiuti si permette all'ossigeno di circolare e ai microrganismi di vivere e decomporre i materiali introdotti. È inoltre necessario innaffiare regolarmente. Riciclare i rifiuti in un vermicompositore, invece, non richiede l'irrigazione o il rovesciamento: i vermi fanno tutto il lavoro ed è un bene, perché non è sempre piacevole andare a mettere i rifiuti nel compost da giardino in inverno o quando piove... Basta sollevare il coperchio e mettere i rifiuti: i vermi faranno il resto! È molto più semplice anche per la raccolta.

Vermicomposting, lavorazione a freddo

Freddo? Ciò significa che non esiste una fase termofila che provochi un aumento del calore (cfr. compostaggio). La temperatura all'interno di un vermicompositore è a temperatura ambiente e mantiene una relativa stabilità grazie ai vassoi sovrapposti di
altezza ridotta (massimo 20 cm di altezza), evitando così aumenti di calore (nel caso del compostaggio standard si possono osservare aumenti fino a 70°C). Inoltre, i nostri amici vermi non rilasciano metano! Non sono quindi paragonabili alle mucche. Ma nessuna fase termofila non significa che gli agenti patogeni non possano essere distrutti. Infatti, i vermi riducono i rischi batteriologici e le malattie grazie all'attività microbica del loro intestino!

Più veloce...

 

I vermi da compost sono favolosi: mangiano quasi il loro peso al giorno e non dormono mai, lavorando per la natura 24 ore al giorno! Con essi, la degradazione dei rifiuti organici è molto più rapida rispetto al compostaggio tradizionale, dove i materiali si decompongono in un periodo di 6-12 mesi. I vermi stimolano anche la popolazione microbica, accelerando ulteriormente la trasformazione dei residui organici.

 

… E più facile!

 

Il rubinetto, posto alla base del vermicomposter, permette una facile e veloce raccolta di fertilizzante liquido. Il sistema di vassoi impilati permette una raccolta pulita del vermicompost, con il vermicompost pronto all'uso nel primo vassoio (quello inferiore). Per quanto riguarda il compost, è spesso considerato più difficile da raccogliere, anche se alcuni modelli di compostiera possono avere trappole di raccolta nella parte inferiore, che non sono molto pratiche...

Dimezzare il cestino

Vermicomposting contribuisce all'origine nella difesa dell'ambiente. Te stesso e valorizzazione dei rifiuti giornaliero, è diminuire del 40-50% del volume medio dei rifiuti domestici: un modo semplice per evitare la proliferazione di costosa di impianti di trattamento rifiuti.

CIAO IL MIO VERSO

Il team è al vostro servizio
dal lunedì al venerdì
de 9h à 12h et de 14h à 17h
04 67 31 75 23

SPEDIZIONE GRATUITA

in Francia metropolitana.
Disponibile per i paesi dell'Unione europea.
Per DOM TOM, vi preghiamo di contattarci.

PIN su Pinterest

Condividi questo